indirizzo: Via Porta Sant'Antonio, Scanno

Descrizione

Il palazzo, che sorge nella parte occidentale del borgo, nel quartiere denominato Codacchiola, a breve distanza dalla Fontana del Pisciarello, presenta interesse per il portale d’ingresso, di stile barocco, caratterizzato da un  ricco fastigio, che adorna l’arco, a sesto ribassato, con eleganti motivi a volute e un timpano mistilineo. Il sopraluce posto sopra il concio di chiave è un motivo ricorrente, con le forme più varie, nei numerosi portali artistici che si possono ammirare a Scanno. Eseguiti nel corso del Seicento e Settecento, non soltanto per residenze nobiliari, ma anche per comuni abitazioni, sono un testimonianza della floridezza economica raggiunta in quell’epoca da questo borgo montano, grazie all’attività armentizia e a ciò che ad essa era collegato.
L’edificio mostra anche una curiosità: sulla facciata, in alto, sono ancora visibili due feritoie rivolte verso l’’ingresso, che in passato consentivano di puntare le armi da fuoco sugli eventuali malintenzionati direttamente dalle finestre superiori.