indirizzo: Via Ciorla, Scanno

Orario: Non visitabile

Descrizione

La facciata, intonacata, e con alta zoccolatura in pietra si sviluppa su tre ordini ed è costituita da due parti diversamente aggettanti. Sul lato sinistro del fronte è il portale principale ad arco, in posizione decentrata rispetto alla parete, mentre ai livelli superiori si aprono tre finestre rettangolari, non allineate, e un balcone senza sporgenza, tutti con cornici in pietra. Nella rientranza sono due piccole aperture ovali mentre nel lato destro della facciata un portale secondario, con arco a tutto sesto, è affiancato da finestre rettangolari sormontate da due lapidi dedicate alla memoria dei medici Vincenzo e Domenico Tanturri. In asse con il portale si apre, al secondo ordine, un balcone sostenuto da mensole e ornato da ringhiera in ferro battuto; ai lati due finestrelle ovali. Il balcone dell’ultimo livello, è in linea con quello inferiore, ma ha lunghezza e aggetto minori e parapetto meno decorato. Anche in questa porzione le aperture sono rifinite da una semplice cornice in pietra.
Sono, inoltre, da ammirare la trifora e le finestre architravate con stipiti modanati che si aprono sul lato che prospetta via de Angelis.

Note Storiche

L’edificio è situato ad angolo con la via De Angelis, parte della cosiddetta “ciambella” - la via ad andamento anulare che ha da sempre costituito il cuore pulsante del borgo - di cui segna uno snodo importante.